Cosa pensano dell’Umbria i cinesi?

Intervista a Yangyang Cheng

Quando ho iniziato il mio percorso nello studio del cinese, mi sono presto resa conto che la mia regione d’origine, l’Umbria, non era molto conosciuta dai cinesi.

Molti dei miei nuovi amici non ne avevano mai sentito parlare prima, cosi’ come anche la famiglia di mio marito, di origine cinese, non conosceva l’Umbria prima di incontrarmi.

L’ Umbria è una regione ricca di storia, natura, arte, spiritualità e lo stile di vita umbro merita di essere conosciuto anche all’estero. Andare in Umbria è un’esperienza unica.

Cosi’, qualche anno fa, ho creato un blog in cinese dedicato all’Umbria, chiamandolo “Yidalizhixin“, 意大利之心 (pinyin: Yìdàlì zhī xīn), che in cinese vuol dire “Il cuore dell’Italia”, riferendomi all’espressione con cui è nota l’Umbria: “Cuore verde dell’Italia”.

I miei primi passi nel mondo del cinese mandarino li ho fatti con la mia insegnante di cinese e amica Yangyang Cheng. Dieci anni fa, Yangyang ha fondato Yoyo Chinese, una società di formazione basata a Los Angeles con la missione di insegnare il cinese agli studenti di tutto il mondo mediante lezioni video chiare e concise. Oggi Yangyang è coach per imprenditori e imprenditrici cinesi.

Mi piace moltissimo raccontare l’Umbria alla mia famiglia e ai miei amici cinesi, cosi’ sono stata più che felice di mostrare il mio blog a Yangyang! Le ho fatto alcune domande sull’Italia, sull’Umbria e sui turisti cinesi. Abbiamo anche parlato del blog. Sono sicura che le sue risposte vi ispireranno! Buona lettura 😊


V: Yangyang, sono molto felice di parlare con te della regione italiana dai cui vengo, l’Umbria, e vorrei farti alcune domande. Sei mai stata in Italia?

Y: Non sono mai stata ancora in Italia, ma mi dicono che le città e la gente sono meravigliose! Vorrei andarci per immergermi nella cultura, osservare la gente, e semplicemente esplorare cosa ha da offrire l’Italia.

V: Cosa pensi che i Cinesi conoscano in genere dell’Italia?

Y: Quando qualcuno parla l’Italia, quello che viene in mente ai i cinesi è il buon clima e le strade piene di artisti, gallerie e musei. In generale, un posto di cultura con persone raffinate e l’architettura sorprendente. Vorrei aggiungere che la maggior parte delle persone cinesi vogliono visitare Venezia, perché pensano che sia un posto romantico!

V: Prima di guardare Yidalizhixin, avevi mai sentito parlare del “Cuore verde dell’Italia”?

Y: Purtroppo, non avevo mai sentito parlare prima del “cuore verde dell’Italia”, sebbene suoni come un luogo spettacolare!

V: Quali tipi di attività pensi che i turisti Cinesi potrebbero preferire in Umbria? Relax, trekking, equitazione, parapendio, degustazioni enogastronomiche, shopping, visita di musei…

Y: Penso che i turisti cinesi in genere preferiscano prendersela comoda quando vanno all’estero. Alcune tra le attività più avventurose come passeggiate a cavallo, parapendio e trekking non sono in cima alla loro lista delle attività preferite. Immagino che, prevalentemente, i Cinesi vogliano semplicemente godersi il paesaggio, fare shopping e naturalmente scattare un sacco di foto da mostrare ai loro amici una volta tornati a casa!

V: Il cibo occupa un posto centrale nella cultura cinese, quindi questo è un punto molto importante da prendere in considerazione quando si accolgono turisti cinesi. Cosa conoscono i cinesi della cucina italiana? L’alimentazione può rappresentare un problema per i turisti cinesi?

Y: I cinesi conoscono pasta e pizza, e in genere la loro conoscenza della cucina italiana si ferma qui. La cucina italiana potrebbe essere un problema per le persone più anziane che non sono abituate, ma non credo proprio che sia un problema per i più giovani.

V. Pensi che possano stare una settimana completamente senza cucina cinese? I ristoranti cinesi in Italia sono piuttosto diversi dai ristoranti in Cina. Potresti darci degli esempi di situazioni in cui le differenze culturali tra la Cina e il mondo occidentale potrebbero rappresentare un problema?

Y: Una settimana senza cucina cinese dovrebbe andare bene i turisti più giovani, ma ciò potrebbe rappresentare una vera difficoltà per quelli più anziani.

Per quanto riguarda le differenze culturali, in Cina non esiste la mancia, così i turisti cinesi potrebbero essere sorpresi di dover dare la mancia ai camerieri in Italia.

I Cinesi potrebbero tendere a bere molto durante le cene. È solo il loro modo di divertirsi mostrando ospitalità gli uni agli altri. Inoltre, il tono della voce potrebbe essere più alto rispetto a quello a cui i ristoranti occidentali sono abituati.

V: Ora che conosci Yidalizhixin, cosa pensi della nostra Regione?

Y: Guardando Yidalizhixin, l’Umbria sembra un luogo ricco di storia e di cultura. La mia impressione è che c’è così tanto che si può fare esperienza in Umbria che non si può fare in nessun altro posto in Italia.  I paesaggi sono magnifici, e l’Umbria sembra caratterizzata da tradizioni uniche. Vorrei sicuramente visitare l’Umbria, perché penso che sia un lato dell’Italia che la maggior parte delle persone non conosce!

V: Ti ringrazio moltissimo, Yangyang, per avere condiviso con noi le tue impressioni sull’Umbria. Spero che verrai presto a trovarci in Umbria! Non vediamo l’ora di mostrarti dal vero la bellezza della nostra regione e di farti assaggiare le specialità locali! A presto!

Pubblicato da Valentina

Valentina is an international communication consultant. She has served communication and PR agencies for several years by providing insights into local French and Italian food trends and traditions. Thanks to her multicultural background, she focuses on promoting intercultural collaboration for sustainable living and tourism.

Lascia un commento